venerdì 10 gennaio 2014

Diesel

Scrivi. Eddai scrivi.
Sì, ok, ma fra un po', quando ho più tempo, quando mi passa il mal di testa, quando, quando.
Sì, ok, ma non adesso, che ho appena spento il computer, che sono appena tornata, che c'ho la casa in disordine.

Scrivi.
Essì, scrivo, vabbè.

Oh, comunque buon anno.
Come dici? Sono passati quanti giorni? Dieci? Ah sì? A me non pare, guarda mi sa che hai preso un abbaglio.

Come Morgana.
Sì, sto leggendo un libro su Avalon e c'è lei che a un certo punto finisce in un mondo parallelo incantato dove le sembra di passare due giorni e invece passano anni, nel mondo reale, e tutti che ne perdono le tracce, Artù, Ginevra, Merlino, Viviana, e dov'è finita Morgana? E che modi sono? E un biglietto poteva lasciarlo.

Vabbè ma poi torna.
E infatti, guarda guarda, sono qui anch'io.

Ma, come dire, in modalità diesel.
Ci metto un po' a carburare.
Ci metto un po' a fare di nuovo l'abitudine a tutto quanto: casa mia, le ore da sola, la prospettiva di una nuova routine che comincerà in pompa magna la prossima settimana e diosolosa cosa vorrà dire, che paura, che paura che ho.

Va bene, lo so, l'albero di natale lo disfo domani, giuringiurello.
E sì, ci proverò col cuore a programmare tutto per i prossimi mesi. Ma non assicuro. Mettiamo le mani avanti.

E le responsabilità, le responsabilità pergiove, dove le mettiamo? 
Suggerirei, circumnavigando il pensiero scurrile che mi era balenato nella testolina, a tutti costoro che nella mia coscienza continuano a martellarmi tale interrogativo, di fare un cfr Zerocalcare, Il demone dell'inadempienza, breve quanto brillante saggio sulla condizione che oggigiorno attanaglia milioni di giovani alle prese con il lavoro allacazzo. Nello specifico, attanaglia me.
Evvabbè, ne usciremo in qualche bizzarro modo.
Sotto pressione, come al solito, confidando nel consueto coup de theatre che mi salva non si sa come ogni volta.
Dici che è perché sono brava? Mah, può essere, me lo ripetono da quando sono nata, suppergiù.
Ma io, che pure ci credo il 90% del tempo, stavolta tentenno e claudico, mannaggia ammè.

Mi sa che devo trovare un corso di training autogeno.

18 commenti:

  1. Io devo trovare una canna. Ma di roba buona eh...

    RispondiElimina
  2. Conosci Berserk?
    Ad un personaggio succede la stessa cosa di Morgana del libro che stai leggendo.
    Una giornata in una foresta incantata e cento anni nel mondo reale.
    Per te alla fine son passati solo 10 giorni, dai... è andata bene!! XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Berserk mi manca, ammetto... Comunque sì, tutto sommato sono ancora in tempo per recuperare... ;)

      Elimina
  3. Il demone dell'inadempienza di impossessa di tutti noi, prima o poi. Io presa dalla disoccupazione mi sto dando al pulito pazzo e disperato. Sto male, lo sento.

    RispondiElimina
  4. Buon inizio allora, seppur a diesel :-)

    RispondiElimina
  5. Bentrovata Vale :) casualmente ieri ho ascoltato "Under Pressure" dei Queen alla radio.. ci starebbe bene come colonna sonora del post ;)
    Comunque dai, tutto andrà per il meglio, sta tranquilla.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sarebbe perfetta!
      Speriamo Maurizio ;) Un bacione!

      Elimina
  6. l'inadempienza mi ha preso in pieno. Proprio da un mesetto. E no che non mi abbandona!
    Buon anno Vale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia Manu!! Riusciremo ad uscirne.... speriamo!!

      Elimina
  7. Procrastinare is the way ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio se si procrastina a dopodomani... ;)

      Elimina